“Ognuno di noi sta dove stanno tutti, nell’unico luogo che c’è, dentro la corrente della mutazione, dove ciò che ci è noto lo chiamiamo civiltà, e quel che ancora non ha nome, barbarie. A differenza di altri, penso che sia un luogo magnifico”.

A. Baricco, I Barbari

CHI SIAMO

Siamo tre professionisti che da anni si confrontano e condividono un’idea. L’idea che un utilizzo positivo delle “nuove tecnologie” sia possibile. Non solo: che sia necessario. E che per fare questo ci sia bisogno di considerare non solo le tecnologie, ma chi queste tecnologie le usa. Per questo pensiamo che le conoscenze psicologiche che possediamo vadano messe in campo su questo tema. Affinché non si perda di vista chi “abita” la rete, la crea e la costruisce giorno dopo giorno: le persone. Con i loro bisogni, desideri e nelle loro relazioni.

Le nostre competenze ed esperienze spaziano in diversi ambiti ed uniscono questi temi:

  • promozione della salute;
  • psicologia dei nuovi media;
  • formazione;
  • contrasto alle disuguaglianze ed attenzione alle situazioni di marginalità.

Siamo parte di quella “generazione di mezzo” che ha visto il mondo prima, durante e dopo la grande rivoluzione della rete.

Abbiamo creato Digitabilis per portare avanti quello in cui crediamo, con lo scopo di diffondere informazioni corrette e scientificamente fondate, e di proporre percorsi esperienziali di alfabetizzazione ai nuovi media per tutte le età. Il nome Digitabilis rimanda alla storia evolutiva dell’uomo, perché pensiamo che l’avvento delle nuove tecnologie non sia altro che un’ulteriore tappa che l’essere umano si trova ad affrontare. Ma ricorda anche “digitabile”, poiché molti aspetti della nostra vita quotidiana si stanno “digitalizzando”, approdando nei nostri schermi e poi tornando alla vita “analogica” in uno scambio che siamo chiamati a rendere più fruttuoso e positivo possibile.

Si, ma quindi chi siamo?

ELENA FRETTIPsicologa
Dopo la laurea triennale in Scienze Psicologiche della Personalità e delle Relazioni Interpersonali, conseguo la laurea magistrale in Psicologia Clinica e l’abilitazione alla professione di psicologa e comincio ad occuparmi di Promozione della Salute. Approfondisco in particolare le tematiche della genitorialità e dell’infanzia, che mi appassionano da sempre. Credo nell’importanza di valorizzare le competenze di chiunque stia sostenendo un bambino o un adolescente nella sua crescita. Anche e soprattutto se quella crescita incontra temi nuovi e a volte fonte di preoccupazione, come le nuove tecnologie.
DANIELE BRUSSOLOPsicologo
Dopo la laurea triennale in Scienze Psicologiche della Personalità e delle Relazioni Interpersonali, conseguo la laurea magistrale in Psicologia di Comunità e mi abilito alla professione di psicologo. In mezzo una tesi su videogiochi e comportamenti violenti, tanta curiosità per i mondi più o meno paralleli del virtuale e le interazioni che li animano.
Mi occupo di psicologia e nuove tecnologie con il gruppo Horizon Psytech, attraverso l’approfondimento delle tematiche a livello scientifico e la divulgazione delle stesse tramite la cura di contenuti anche social e attività di speaking.
MATTEO BONAFE'Laureato Magistrale in Psicologia
Dopo la laurea triennale in Scienze Psicologiche della Personalità e delle Relazioni Interpersonali inizio a lavorare in ambito scolastico come tutor, dove posso approfondire l’ambito degli interventi per la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo.
Conseguo poi la laurea magistrale in Psicologia di Comunità con una tesi sulla disoccupazione e seguo un corso di perfezionamento post-laurea sulle tematiche dell’apprendimento e della formazione lungo l’arco di vita.
Credo nella possibilità delle nuove generazioni di riscattarsi sempre, e fare cose bellissime ed inaspettate.